Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale di Monserrato (CA)
Attualità

SI VIVE UNA SOLA VOLTA

Autore: Carla Pintus

SI VIVE UNA SOLA VOLTA

Secondo la Bibbia, ogni essere umano dispone di una sola vita che si va poi a concludere con la morte ed il suo rendere conto davanti a Dio.

Nel corso della vita, l’uomo si pone continuamente tante domande: “perché vivo?”, “da dove vengo e dove andrò dopo questa vita?” e “perché abbiamo una sola vita?”

«Aiutaci Signore a contare bene i nostri giorni, per acquistare un cuore saggio». Salmo 90:12

Molti vorrebbero sapere quale sarà l’ultimo giorno da vivere, sappiamo che nessuno potrà dare una risposta al riguardo.

Tutti gli uomini si trovano ad affrontare queste domande sul senso della vita, ognuno ha una propria teoria, altri preferiscono vivere senza porsi troppe domande.

L’uomo si trova spesso a riflettere sulla propria vita, solo dopo che gli anni sono trascorsi, forse quando si è anziani.

Vivere con sufficienza significa passare gli anni senza dare un senso alla vita, significa essere superficiali seguendo l’andazzo di questo mondo, cadendo in una vuota routine.

L’uomo non può scacciare via il pensiero della morte, continuamente ci troviamo davanti un amico, un parente, che ci è venuto a mancare, in alcuni questo pensiero arriva a portar via persino la serenità.

Se solo conoscessimo l’ultimo giorno della nostra vita, tutto sarebbe più semplice, se solo fossimo più coscienti della brevità della nostra vita, saremo sicuramente più preparati; con tutta calma saremo riusciti a fare tante cose utili e buone e soprattutto molte altre non le avremo più fatte.

«Se i morti non risuscitano, mangiamo e beviamo, perché domani morremo». I Corinzi 15:32

Questo è ciò che succede ancora oggi, pensiamo di essere saggi, anzi furbi, si vive una sola volta per questo godiamoci ogni attimo di questa vita, non importa di quello che sarà di noi.

Ecco che inevitabilmente ci troviamo di fronte a dei problemi senza apparenti soluzioni.

Solo il Creatore conosce perfettamente la sua creatura; solo Dio può mostrarci come si può vivere questa vita pienamente.

Le istruzioni di Dio ci portano libertà, sicurezza, pace, gioia…

Oggi nella vita moderna, non si dà più un significato alla parola peccato né si comprende il significato di consapevolezza del peccato.

«Tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio». Romani 3:23

L’uomo nella sua debolezza non è in grado di fare il bene, è corrotto e colpevole a causa della sua disubbidienza nel voler essere indipendente da Dio.

Solo alla croce l’uomo può trovare una vera vita, una VITA degna di essere chiamata tale.

Gesù è venuto per l’uomo eppure:

«Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell’uomo non ha dove posare il capo». Luca 9:58

Sulla terra non c’era posto per lui, e anche oggi molti rifiutano il Suo immenso amore.

Gesù morì sulla croce offrendo la sua vita per tutti anche per quelli che l’odiavano.

Il vero significato della croce non lo troviamo appeso su una catenina, ma sul quel caro prezzo che Gesù ha pagato crudelmente su quel legno per la nostra salvezza.

La croce la si può ricordare ogni volta che ci sottomettiamo alla volontà del Padre e ci umiliamo chiedendogli perdono.

Molti si sforzano ad avere fede, alcuni ripetono costantemente delle preghiere, altri pensano che la fede arrivi col “pensiero Positivo” o magari che sia solo frutto dell’immaginazione.

La Bibbia dice:

«La fede dunque viene dall'udire, e l'udire viene dalla parola di Dio». Romani 10:17

Credere significa avere fiducia, non significa solo sapere che Dio esiste. Sperare invece significa il dover ancora prendere atto ovvero decidersi per una responsabilità, questa solitamente precede il credere.«Or la fede è realtà di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono». Ebrei 11:1

La Bibbia ci invita ad ascoltare, comprendere a provare e riflettere, non ci chiede di credere escludendo la ragione.

La fede viene con la conoscenza.

L’uomo deve accettare l’intervento di Dio riconoscendo il bisogno di perdono sapendo che Egli adempirà ogni sua promessa.

Vogliamo continuare a gestire la nostra vita da soli?

Per avere fede bisogna rinunciare a noi stessi, l’orgoglio probabilmente prenderà il soppravvento.

Vogliamo trovare ancora le soluzioni da soli?

Cambiare vita non è facile, né tantomeno cambiare il nostro modo di pensare. Agire diversamente potrebbe essere per molti una follia.

Oggi per molti credere in Dio, credere nella Bibbia è da retrogrado, il nostro invito è quello di cercare un contatto con Dio, provate a parlare con Dio della vostra vita, dei vostri errori, dei vostri dubbi, chiedetegli di aiutarvi a comprendere la sua volontà.

Dio vuole relazionarsi con TE, ora sta a te rispondergli.

Pubblicato il 10/09/2013
Genere: Attualità
Locale Monserrato

Riunioni

Domenica, Martedì e Venerdì
Ore 18:00

sito
In classifica

Immagini by Sere

Immagini by Stefano

CCEPM Podcast