Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale di Monserrato (CA)
Attualità

UNA PAROLA UN COMMENTO: LA PERSECUZIONE

Autore: Past. Fiorenzo Pintus

UNA PAROLA UN COMMENTO: LA PERSECUZIONE

L’evangelista Luca, riferisce che Gesù si mise in cammino per andare a Gerusalemme, poiché si stava avvicinando il tempo in cui sarebbe stato tolto dal mondo. Luca riferisce che Gesù mandò davanti a sé dei messaggeri per preparargli un alloggio in un villaggio dei Samaritani. Ma quelli non lo ricevettero perché era diretto a Gerusalemme. La persecuzione contro Cristo ha conosciuto varie fasi. Il conflitto tra Giudei e Samaritani andava avanti da parecchie centinaia di anni, mentre la persecuzione contro i Suoi seguaci, ossia contro i cristiani sparsi nel mondo sono storia millenaria. Dal giorno che si è fatto carne è iniziata la grande persecuzione e non intende cessare. Non passa giorno che i cristiani vengano assassinati, le donne violentate e uccise, ai bambini mozzate le teste e infilate in dei bastoni per poi piantarli nella sabbia messi in mostra come dei grandi trofei. Mentre scrivo mi scendono le lacrime, la mia voce è diventata rauca e mi domando in che mondo vivo. Mentre mia moglie all’improvviso entra nello studio e nota la mia commozione e mi chiede …. Ti senti male? Stento la risposta, e dico no, tutto a posto. La mia mente è attraversata dallo stesso sentimento di Giacomo e di Giovanni che dissero: “Signore, vuoi che diciamo che un fuoco scenda dal cielo e li consumi? Il Signore li sgridò e disse:«voi non sapete di quale spirito siete animati. Poiché il Figlio dell’uomo è venuto, non per perdere le anime degli uomini, ma per salvarle.»” L’Amore non può gridare vendetta, proprio perché intende salvare. La domanda nasce spontanea: Perché tutto questo accade? Una larga cerchia di studiosi sostiene che si tratta di un contrasto psicologico e culturale e quindi non propriamente politico. Pensate, perché non hanno trovato alloggio per il Maestro, Giacomo e Giovanni, volevano far scendere fuoco dal cielo per distruggerli. Mentre Gesù coronato di spine, inchiodato mani e piedi a una croce, tutto sanguinante, con gran voce invoca il Padre dicendo: “ Padre perdona loro perché non sanno quello che fanno”. Come superare l’ostilità nei confronti del popolo cristiano? Chi sono quelli che hanno dotato di armi questi gruppi terroristi? Chi ha finanziato e quali interessi ci sono in quei movimenti terroristici? L’Europa ha per caso fornito armi e mercenari? Che cosa pensano di fare le nazioni Unite, l’occidente (e quanti altri) è coinvolto in questo genocidio, che provvedimento attueranno per evitare nuovo spargimento di sangue? Gesù nella sua predicazione non parla solo dell’amore del prossimo cioè di chi è vicino, ma dell’amore per i nemici. I credenti sono chiamati ad amare chi li odia, chi li disprezza e comportarsi come il Signore, il quale fa sorgere il sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti. Cfr. I°Timoteo 2:1,2 “Esorto dunque, prima di ogni altra cosa, che si facciano suppliche, preghiere, intercessioni, ringraziamenti per tutti gli uomini,2 per i re e per tutti quelli che sono costituiti in autorità, affinché possiamo condurre vita tranquilla e quieta in tutta pietà e dignità.” Sì, cari amici, siamo chiamati a pregare e presentare a Dio chi è in autorità affinché intervengano energicamente per impedire il dilagare di queste cellule terroristiche e successivo spargimento di sangue, impedire ai vari predicatori di odio e di morte l’indottrinamento ideologico. Questi cianciatori dovrebbero conoscere che il messaggio Cristiano e quello di far prevalere l’amore per i nemici e non l’odio. Smettiamola con la persecuzione e spargimento di sangue. Sono più di duemila anni che il cristianesimo subisce, alla fine ci sarà il grande trionfo, quando il nemico sarà legato e gettato nello stagno di fuoco dove l’unica attività sarà il pianto e lo stridore dei denti. Il Signore donatore di PACE sia con tutti. Shalom

Pubblicato il 27/08/2014
Genere: Attualità
Locale Monserrato

Riunioni

Domenica, Martedì e Venerdì
Ore 18:00

sito
In classifica

Immagini by Sere

Immagini by Stefano

CCEPM Podcast