Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale di Monserrato (CA)
Studio biblico

UNA PAROLA UN COMMENTO: “I FALSI MIRACOLI”

Autore: Past. Fiorenzo Pintus

UNA PAROLA UN COMMENTO: “I FALSI MIRACOLI”

Con una certa frequenza sentiamo dire che in questi ultimi tempi, si stiano verificando cose strane, manifestazioni a carattere religioso, gente che corre da una parte all’altra in cerca di segni per riconoscere l’esistenza di Dio.

Non solo in questi ultimi tempi, si sono sempre verificati, possiamo affermare che ci sia un incremento di false manifestazioni, come di false dottrine e non possiamo fare finta di niente dei tanti pseudo pastori. Oserei dire che un Buon Cristiano è chiamato a denunciare ogni falsità. L’uomo non ha bisogno di segni per conoscere l’esistenza di Dio, piuttosto ha bisogno di fede e non di visione, infatti l’apostolo Paolo in 2^ Cor 5:7 consiglia di : “Camminare per fede e non per visione.” Camminare come credenti, e non come veggenti, il credente deve riguardare alle cose che ci sono assicurate dalle promesse di Dio e garantite dallo Spirito Santo. Il Vangelo di Matteo al riguardo è molto chiaro, ma la gente che non ha fatto una profonda esperienza con Cristo, non vuole sentire ragione. “Allora, se alcuno vi dice: il Cristo eccolo qui, eccolo la non credete.”

Vi racconto una brevissima storia di un predicatore americano che ha organizzato in una città dell’Italia meridionale un incontro di due giorni in un grande stadio, cui hanno partecipato tantissimi evangelici e tantissimi cattolici, insomma messi insieme hanno riempito lo stadio. Tra i partecipanti c’erano anche diverse persone che non deambulavano quindi in carrozzine, persone che speravano in un miracolo di guarigione. Il secondo giorno, parcheggiate vicino al palco del predicatore erano parcheggiate diverse stampelle e diverse carrozzine vuote. Questo lasciava intendere che la sera precedente ci siano state tante guarigioni, infatti Il predicatore oltre ad essere famoso per far cadere la gente in massa solo sventolando la giacca, era ed é conosciuto come guaritore, o meglio possessore del “monopolio del dono di guarigione.” Non esprimo nessun commento, posso solo affermare alla luce della Parola di Dio, i miracoli esistono, come pure le imitazioni, la permanenza di Lucifero in cielo, (allora era angelo di luce) hanno permesso che imitasse Dio nel suo operare. In Matteo 24:24 è scritto:” perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno gran segni e prodigi da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti”. E’ chiaro, il fine dell’autore dei falsi miracoli è quello di deviare i credenti dal seguire Cristo e il suo insegnamento. Principalmente è quello di fare dispetto a Colui che lo cacciò dal cielo, ma la Scrittura ci mette in guardia, nessuno potrà dire: “io non lo sapevo”.

Cfr. 2° Tess.2:9 “La venuta di quell’empio avrà luogo, per l’azione efficace di Satana, con ogni sorta di opere potenti, di segni e di prodigi bugiardi”

I credenti devono stare attenti alla venuta dell’anticristo, e non prestare fede né alle sue opere, né ai suoi detti. Infatti, secondo la Scrittura vi sono già molti anticristi, essi sono tutti quelli che si oppongono a Cristo.

Cfr. Deut. 13:1,3 “ quando sorgerà in mezzo a te un profeta o un sognatore che ti mostri un segno o un prodigio, e il segno o il prodigio di cui t’avrà parlato succeda, ed egli dica: Andiamo dietro a dei stranieri (tu non hai mai conosciuto) e ad essi serviamo, tu non darai retta alle parole di quel profeta o di quel sognatore; perché l’Eterno, il vostro Dio, vi mette alla prova per sapere se amate l’Eterno, il vostro Dio, con tutto il vostro cuore e con tutta l’anima vostra.” I segni miracolosi da soli non devono mai essere considerati come una prova della verità, molte religioni si avvalgono dei miracoli, poiché Satana usa false religioni e falsi profeti per ingannare il mondo.

Mosè mise in guardia il popolo, dicendo che la verità non deve essere verificata per mezzo di un segno o di un prodigio (o altre possibilità dell’esperienza umana) il sostegno della verità è la Parola di Dio. La predizione di un profeta o di un sognatore poteva avverarsi, ma se il suo messaggio contraddiceva i Comandamenti di Dio, il popolo doveva confidare in Dio e nella sua Parola piuttosto che nell’esperienza dei miracoli. In questo caso la parola d’ordine è vigilare, per non essere trascinati in dottrine che sono contrarie ai comandamenti, vigilare anche all’interno della chiesa; perché vi chiederete? La risposta la troviamo in 2° Cor. 11:13,15 “ Poiché codesti tali sono falsi apostoli, degli operai fraudolenti, che si travestono da apostoli di Cristo. E non c’è da meravigliarsene, perché anche Satana si traveste da angelo di luce. Non è dunque gran che se anche i suoi ministri si travestono da ministri di giustizia; la fine loro sarà secondo le loro opere.” E’ chiaro che Dio proibisce di ascoltare i facitori di falsi miracoli, in questo caso possiamo aggiungere tutti quelli che seducono le menti ingannandoli con false promesse approfittando del loro status patologico. Ai falsi profeti possiamo aggiungere: indovini , incantatori, maghi, negromanti, fattucchiere ecc. ecc. Il popolo di Dio non ha bisogno di mediatori perché sa benissimo che l’UNICO, ripeto UNICO mediatore fra noi e Dio, è CRISTO GESU’. La Scrittura afferma che non c’è salvezza in nessun altro se non con Gesù (Atti 4:12) Una speciale Benedizione agli amici e lettori del sito. Shalom.

Pubblicato il 16/05/2014
Genere: Studio biblico
Locale Monserrato

Riunioni

Domenica, Martedì e Venerdì
Ore 18:00

sito
In classifica

Immagini by Sere

Immagini by Stefano

CCEPM Podcast